Widget ufficiale per la Cookie-Law europea

Dopo un mese di osservazione degli eventi e dei chiarimenti del Garante della privacy italiano e delle altre Autorità europee preposte alla tutela della privacy dei cittaditi, Automattic / WordPress.com ha sfornato un widget ufficiale.

Qui l’annuncio del rilascio del widget.

https://en.support.wordpress.com/cookie-widget/ questa, invece, la pagina con la documentazione ufficiale (per il momento in lingua inglese) sul comportamento della stessa.

A breve cercherò di fornire una versione tradotta (vediamo se tramite canali ufficiali o meno). A presto!

Twitter Timeline Widget

Piccola novità con il post di oggi, parleremo infatti di una funzionalità che interessa sia chi ha un sito qui su WordPress.com sia chi ne mantiente una istanza self-hosted del CMS WordPress *e* utilizza il plugin JetPack. In particolare ci concentreremo sul widget relativo a Twitter e di come questo si sia modificato nel tempo, supportando la funzionalità di Timeline che permette una interattività tra il nostro flusso di cinguettii e chi ci legge, direttamente sulle pagine del nostro sito …

Embed mediante shortcode

In prima istanza dovremo andare sul sito di Twitter, autenticarci e provvedere a creare il nostro Twitter Widget. Qui potremo scegliere il nostro schema di colori per la sua visualizzazione nonché le sue dimensioni. Una volta fatto non ci resterà che cliccare sul tasto di salvataggio “Save Changes.” – per chi come me mantiene l’interfaccia in lingua inglese.

Per inserire quindi il widget appena creato in un qualunque post appena creato sul nostro spazio WordPress.com ci basterà copiare il seguente shortcode nell’editor del post:

[twitter-timeline id=1234 username=yourhandle]

Nello shorcode, l’id è quella lunga sequenza numerca che possiamo visualizzare nella URL quando stiamo editando il nostro widget, mentre il nostro username è quello usato su Twitter (ricordandoci di levare la @ che lo precede … quindi da @kOoLiNus -nel mio caso, a solo `kOoLiNuS`.

twitter-widget-id

e ancora:

twitter-timeline-wordpress

Lo screenshot mostra in un’immagine quanto sopra riportato. Una volta fatto ciò, e salvato, otterremo un risultato come il seguente:

Tweets by @wordpressdotcom

Twitter Timeline Widget

Veniamo ora ai cambiamenti occorsi nel wiget Twitter Timeline ed al suo nuovo aspetto, in qualunque area abilitata ad ospitarlo.

Configurazione del Widget

Per attivare il widget, come noto, ci basterà trascinarlo dall’area dove sono elencati quelli disponibili nella nostra sidebar (o footer, o testata, a seconda del tema) all’interno della Bacheca una volta che avremo seguito il percorso Aspetto -> Widget. Le nuove opzioni di configurazione sono le seguenti:

twitter-timeline-widget

  • Title (titolo): Serve per impostare un titolo personalizzato al widget come “cinguettii”, “il mio twitter” o “Twit Recenti”.
  • Width (larghezza): Serve a specificare (in pixel) la larghezza del widget che mostrerà la tua timeline. Mantenendo come valore “0″ il sistema cercherà di leggere il foglio di stile in modo che si adatti al meglio alle dimensioni della barra laterale del tema che stai utilizzando.
  • Height (altezza): Questa è l’impostazione con cui dimensionare l’altezza della nostra timeline. Il default è fissato a 400px che, tipicamente, riesce a far visualizzare due o tre dei nostri tweet più recenti (gli altri sono visualizzabili mediante scorrimento).
  • Widget ID: È il numero identificativo, univoco, assegnato al tuo widget su Twitter. Abbiamo visto poco sopra come individuarlo.
  • Layout Options (opzioni layout): Volendo si può lavorare con queste opzioni in modo da modificare l’aspetto standard della propria timeline. Ogni volta che ne selezioniamo uno, salviamo, aggiorniamo la pagina di ‘anteprima’ del sito e visualizziamo il risultato della nostra modifica.
  • Link/Border Color (colore link/bordi): Se ti interessa un’integrazione più spinta del widget con il tuo tema, puoi provare ad inserire il codice colore esadecimale per ciascuna delle due aree specificate.
  • Timeline Theme: Twitter fornisce, di base, due temi standard – uno chiaro ed uno scuro – per la timeline dei suoi utenti. Puoi coordinare l’aspetto del widget anche soltanto andando a scegliere quale dei due meglio si adatta al tema che stai usando.

È tutto. Domande?

Widget di WordPress.com

La nostra lettrice, commentando un nostro precedente post, Sabrina ci chiede ci chiede:

mi interessa sapere se c’è un widget per i post correlati. qualcuno lo sa?

Ebbene, sulla nostra piattaforma, la risposta è NO.

Ad oggi, infatti, i widget disponibili sono quelli visibili nella schermata catturata poco fa dalla nostra Bacheca:

e tra essi, come possiamo vedere, non ne viene menzionato alcuno che copra questa esigenza.

WordPress.com prevede una funzione di pubblicazione dei post correlati, solo che questa correlazione è fatta anche (o sopratutto) con i post analoghi provenienti da altri siti che hanno parlato dello stesso argomento. Al momento il funzionamento è garantito solo per i blog in lingua inglese, per le altre le cose sono fluide … in sviluppo giorno dopo giorno.

Nella mia personale esperienza sul blog in lingua inglese che curo sulla piattaforma , abilitando la funzione che sto per andare a descrivere, alla fine di ogni post con un certo numero di accessi viene ‘aggiunto’ un elenco di 3/4 post correlati, di cui un paio miei e gli altri due di altri autori del network WordPress.com.

Se questa funzionalità ci interessa allora dovremo attivarla. All’interno della Bacheca selezionamo la voce Aspetto e quindi Extra dovremo deselezionare la voce Hide related links on this blog. Se tale funzione è abilitata, invece, i nostri post non saranno proposti come ‘correlati’ nei blog altrui.

Una maniera per ‘ovviare’ a questa mancanza è usare con accortezza i tag ed il widget tag cloud associato ai post.

Avete altre idee ???

--
Riferimento: Related Posts

il Widget di sottoscrizione dei lettori

Facendo tesoro degli input che arrivano dai commentatori, oggi vado a parlarti del widget di sottoscrizione dei lettori con cui la nostra amica di Italiana in Lussemburgo si è scontrata qualche giorno fa, chiedendoci aiuto.

Vado quindi a tradurre la relativa pagina del supporto.


Il Widget di Sottoscrizione al Blog permette ai tuoi lettori di ricevere via e-mail il contenuto di un nuovo post non appena lo pubblichi sul sito

Nella schermata riportata c’è di un esempio del suo aspetto quando viene attivato ed inserito in una sidebar (o nel footer) di un blog:

Una volta che attivi il widget nella sidebar attraverso il menù di bacheca Aspetto -> Widget, potrai constatare che le sue impostazioni si presentano nella maniera che segue:

Widget title – Costituisce il titolo del widget, se desideriamo che sia presente ci basterà inserire la frase a noi più gradita (ad esempio “Iscriviti via e-mail” o “Resta sintonizzato!”)

WordPress.com message – Costituisce il messaggio visualizzato agli utenti di WordPress.com riconosciuti (cioè che stanno navigando la piattaforma dopo aver effettuato il login con le loro credenziali. L’utente vedrà questo messaggio seguito dall’immagine di un tasto per l’esecuzione della sottoscrizione.

Non-WordPress.com message – Costituisce il messaggio che viene visualizzato ai lettori che non sono utenti di WordPress.com (o non hanno effettuato il login). L’utente visualizzerà questo messaggio seguito da un campo dove immettere l’indirizzo e-mail con cui ci si vuole iscrivere al servizio di notifica.

Subscription button – Costituisce il messaggio che vogliamo sia visualizzato nel bottone di sottoscrizione.

[NdT: diamo di nuovo uno sguardo alla corrispondenza tra la prima e la seconda immagine riportata nel post]

In caso i nostri lettori ci notifichino problemi con la sottoscrizione via e-mail è previstauna pagina per il troubleshooting del problema.


Chiarito questo aspetto vediamo cosa accade quando, visitando il blog della nostra lettrice come ‘kOoLiNuS’ – utente autenticato e riconosciuto dalla piattaforma WordPress.com, provo ad iscrivermi cliccando sul bottone del widget di sottoscrizione:

e poi cliccando:

E notiamo come sia cambiato graficamente il bottone, proprio per darci un feedback visivo del nostro cambiamento di ‘status’ da lettori occasionali ad iscritti.

Vediamo ora cosa accade quando visito il blog come utente ‘anonimo’, inizialmente il widget si presenta identico al precedente:

cliccando sul tasto di iscrizione:

una volta inserita la mia email mi viene richiesto di andare a controllare la Posta in Arrivo ed effettuare la verifica dell’iscrizione, questo ovviamente per evitare che ‘simpaticoni’ che conoscono il nostro indirizzo email ci iscrivano a qualunque sito venga loro in mente:

una volta eseguita la verifica (cliccando su un link generato dal sistema) visualizzeremo il segente messaggio:

Tutto chiaro?

--
Riferimento: Blog Subscription Widget.