Snap, nuovo tema premium su WordPress.com

Nella tradizione Automattic, il giovedì viene utilizzato per il rilascio di un nuovo tema. L’ultimo arrivato è un tema premium (al costro di 68$) realizzato dal team di The Theme Foundry.

Snap – questo il nome del nuovo nato – è un tema reattivo, molto leggero negli elementi grafici, che ricalca in pieno gli stilemi minimalistici degli ultimi trend del web design. Il tutto per valorizzare al massimo i contenuti proposti.

Snap

Valorizza i tuoi lavori

Andiamo ora ad esaminarne le peculiarità, oltre all’evidente realizzazione in griglia degli elementi della pagina. Già da questi primi screenshot si vede come, indipendentemente dal dispositivo utilizzato per la visualizzazione di un sito che utilizza questo tema, quello che salta all’occhio è il contenuto che ci andiamo a mettere.

wp-snap-single

Snap è quindi un perfetto template per l’uso come portfolio personale

wp-home

La homepage di Snap (come puoi vedere cliccando qui) è pensata per riassumere in breve i punti focali del tuo business. Possiamo inserire uno slider o un’immagine statica nella zona principale della pagine, affiancato poi da una griglia contenente i tuoi progetti più recenti o le ultime novità.

Un portfolio sempre in ordine

wp-portfolio

Snap, come dicevamo, è realizzato specificatamente pensando alla realizzazione di un portfolio personale. Infatti è presente un template di pagina chiamato appunto Portfolio (qui una demo) che assieme all’ordinamento delle stesse, e dei loro contenuti, assicura un risultato molto accattivante. Questo è possibile anche grazie ad alcune modifiche effettuabili attraverso una comoda interfaccia drag-and-drop.

Conoscere l’autore

wp-profile

Oltre ai tuoi lavori, Snap è realizzato anche per mettere in evidenza l’autore delle opere mostrate. Il template di pagina profilo è perfetto per raccontare la tua storia, il tuo business. Puoi completare il tuo profilo inserendo un tuo ritratto, con un testo descrittivo, che appariranno nella colonna sinistra, assieme agli altri contenuto della pagina.

Aggiungi il tuo stile

snap-custom-bg-01

snap-custom-bg-03

snap-custom-bg-02

Grazie all’utilizzo di un’immagine, o un colore, di sfondo è molto facile personalizzare il look-n-feel del tuo sito usando Snap. Come sempre è a disposizione l’upgrade a pagamento  Custom Design per modificare lo schema colori e le font utilizzate.upgrade, you can also quickly personalize Snap’s color scheme and fonts.

Le speficiche in breve (tutte le misure sono espresse in pixel):

  1. Snap è un tema a larghezza variabile e responsive.
  2. Immagini e video vengono scalati a seconda della dimensione dello schermo.
  3. Lo slider per i contenuti in evidenza deve essere grande almeno 994 per 650.
  4. Il signolo post e la pagina di default hanno una larghezza massima della colonna del contenuto pari a 651.
  5. Nella pagina a piena larghezza la colonna principale ha una larghezza massima di 994.

fare business usando WordPress.com

Tra le mie letture su WordPress.com è passato sotto il radar di articoli interessanti questo “doing business on WordPress.com” di Jennifer.

Tra i punti salienti dell’articolo:

  1. WordPress.com ha messo a disposizione un pacchetto denominato, appunto, WordPress.com Business … Upgrade che per la cifra di $300 americani (annuali) include tutti i benefits di un account Pro assieme all’accesso a tutti i temi Premium – di cui spesso abbiamo parlato in queste pagine (tra cui spazio disco illimitato, numero di file audio e video caricaricabili sui server illimitato, supporto anche telefonico in real time e molto altro).
  2. la messa in guardia delle Aziende sulla politca di possesso di uno spazio web sulla piattaforma. Il generico sito http://blog.wordpress.com è di proprietà esclusiva del primo creatore / amministratore del sito. Se si affida la creazione e la personalizzazione del nostro sito aziendale ad una persona terza (un consulente esterno o un dipendente che domani può essere licenziato o può dimettersi autonomamente per qualunque ragione) è bene prendere atto della cosa e crearlo in prima persona. Solo successivamente daremo con una certa tranquillità le chiavi di accesso (su un account email diverso dal nostro di 1° proprietario).

Interessante, no?

aggiornamenti delle funzionalità del Custom CSS Upgrade

Nella coda di bozze ed articoli da presentarvi ci sono ancora diverse novità da riportare.

Quella di cui parliamo oggi è relativa alle funzionalità premium (a pagamento cioè) offerte dal Custom CSS Upgrade acquistabile sulla piattaforma WordPress.com che ci ospita ed interessa.

È stato introdotto, infatti, il pieno supporto a tutte feature dei CSS3. Questo vuol dire che, in caso d’acquisto, potremo utilizzare per il nostro template gradientianimazioni, background multipli,@media queries, e tante altre nuove feature grazie al nostro CSS personalizzato.

L’adozione dei CSS3 apre le porte a tutte le nuove tecniche e metodologie per creare siti moderni ed all’avanguardia, secondo le più affermate regole del web design contemporaneo.

Nell’immagine qui sopra riportata si può vedere come al tema Dusk to Dawn sia stata applicata una palette di colori Machu Picchu color palette, completa di gradiente lineare.

Alcuni potrebbero anche dire:

If you can dream it, you can do it.TM

E ancora, l’editor CSS stesso è stato aggiornato. WordPress.com adesso utilizza le funzionalità di Ace. Di fatto è come utilizzare un editor desktop locale all’interno di una sessione del browsers. Colorazione della sintassi, auto-indentazione e feedback immediato sulla validità del CSS che stiamo scrivendo sono solo alcune delle sue caratteristiche.

Se ti interessa quindi avvalerti delle funzionalità avanzate offerte dal servizio premium di  Custom Design, oppure del servizio Custom Fonts – incluso nell’upgrade del proprio account – tutto quello che dovremo fare sarà cliccare nella sezione Store della nostra Bacheca ed attivarle…

On Demand – nuovo tema

Eccoci a parlare di uno dei temi premium più belli – a mio avviso – tra quelli disponibili nell’ampio bouquet offerto da WordPress.com.

Realizzato dal talentuoso Jason Schuller dello studio Press75, On Demand è stato pensato per porre in enfasi i nostri video. E questo è tutto. Aggiungere un video ad un nostro articolo è semplicissimo (come visto in vari tutorial pubblicati in passato). Potremo includere video provenienti da quasi tutti i servizi di condivisione video presenti su web, ed ovviamente quelli disponibili attraverso l’uso degli shortcode tipici di WordPress.com.

On Demand: Home Page

Incluso con il template On Demand vi è anche un widget che mostrerà tutti i vostri Featured Posts – i post in evidenza – che ci permetteranno di elencare tutti quelli che vogliamo appartenti ad una data categoria. Ad esempio vorremo porre in evidenza i cinque video-post più recenti, relativi alla categoria Sport del nostro blog. Nella pubblicazione degli stessi, quindi, dovremo tener conto di questa classificazione / evidenziazione dei contenuti.

Non potevano mancare la possibilità di personalizzare lo sfondo, di caricare un proprio logo personale, l’inserimento dei link ai più diffusi social media. Il tutto completato da quattro aree per i widget e la possibilià di scegliere un layout a colonna unica per il tema.

Come ribadito ad inizio post On Demand è un tema a pagamento e tutte le sue caratteristiche, nonchè eventualmente demo e personalizzazioni da parte di altri utenti, sono disponibili nell’apposita pagina Showcase del tema.