il Reader di WordPress.com: seguire Feed, scoprire grandi letture

Molti di voi, se non tutti, avranno saputo della imminente chiusura di Google Reader il prossimo 1° luglio. Il team di Automattic, composto da persone che usano e vivono il web come  noi, ha ben presente la comodità di poter avere un locus centralizzato da dove poter leggere la propria dose giornaliera di feed RSS e, magari, scoprire nuove letture. Per questo ha creato e rimodellato nel tempo il suo WordPress.com Reader. In questo post andremo ad esplorarne le funzionalità.

Importare le nostre sottoscrizioni

Il Reader presente qui su WordPress.com Reader ha la possibilità di importare ed esportare l’elenco dei feed preferiti secondo quanto previsto dal formato OPML, possiamo quindi spostarli da e verso qualunque altro reader. Gli utenti Google Reader possono importare direttamente le loro sottoscrizioni mediante l’utilizzo della funzione di Importazione prevista. Nella Bacheca andiamo nella pagina Importazioni sotto il menù Strumenti e vedremo una schermata simile alla seguente:

Reader Import page

Anche se in inglese si capisce chiaramente come gli utenti Google Reader hanno la possiblità di cliccare su un link che – previa autenticazione sui server Google – avvia la procedura di importazione, garantendo a WordPress.com la lettura dei file necessari. Per chi, invece, avesse già un file OPML pronto all’uso non ha che da cliccare sul bottone Scegli il File per avviarla.

Seguire siti NON ospitati su WordPress.com

All’interno del Reader di WordPress.com è possibile seguire diversi blog. Si parte dalle proprie sottoscrizioni, si possono consultare i post appena pubblicati (Freshly Pressed) all’interno della piattaforma, gli articolo dei Blog Raccomandati (dalla redazione) ma puoi anche seguire i feed RSS dei siti che ti interessano anche se questi NON sono ospitati sulla piattforma WordPress.com.

Per farlo ci basterà cliccare sul tato Modifica (edit nell’immagine seguente) che appare di fianco al ‘bottone’ dei blog che attualmente si seguono.

Blogs I Follow Edit

Così facendo ci apparirà un campo dove potremo inserire la URL del sito che vogliamo seguire all’interno del Reader di WordPress.com:

Edit Blogs I Follow

Ed ecco fatto, potremo vedere questi articoli, man mano che vengono pubblicati, assieme a quelli rilasciati sul network WordPress.com:

Blogs I Follow Feed

Personalizza il tuo Reader con tematiche personalizzate

Se le letture attraverso le proprie sottoscrizioni non dovessero bastare, si può utilizzare il Reader anche come mezzo di esplorazione di tematiche di interesse all’interno della piattaforma. La tag cloud dei  post più popolari aggiornata più volte quotidianamente offre un’ottima visione globale dei temi caldi della giornata:

Topics

Possiamo, ancora, essere noi stessi curatori delle notizie che ci arrivano quotidianamente, utilizzando le funzione di sottoscrizione personalizzata delle tematiche, leggendo di argomenti di cui siam curiosi o appassionati. Nel box Topics (argomenti?) sulla destra del Reader potremo inserire l’argomento che ci interessa: ad esempio posssiamo seguire l’argomento Google Glass per comparare le varie argomentazioni che si vanno sviscerando sul web man mano che la data del loro rilascio al pubblico si avvisina. E così via.

Per aggiungere un determinato argomento alle nostre letture non dovremo far altro che inserirne il nome e quindi cliccare il tasto“+” di fianco ad esso, all’interno della casella:

Add Topic

Questo è tutto per oggi. Alla prossima …

il Widget di sottoscrizione dei lettori

Facendo tesoro degli input che arrivano dai commentatori, oggi vado a parlarti del widget di sottoscrizione dei lettori con cui la nostra amica di Italiana in Lussemburgo si è scontrata qualche giorno fa, chiedendoci aiuto.

Vado quindi a tradurre la relativa pagina del supporto.


Il Widget di Sottoscrizione al Blog permette ai tuoi lettori di ricevere via e-mail il contenuto di un nuovo post non appena lo pubblichi sul sito

Nella schermata riportata c’è di un esempio del suo aspetto quando viene attivato ed inserito in una sidebar (o nel footer) di un blog:

Una volta che attivi il widget nella sidebar attraverso il menù di bacheca Aspetto -> Widget, potrai constatare che le sue impostazioni si presentano nella maniera che segue:

Widget title – Costituisce il titolo del widget, se desideriamo che sia presente ci basterà inserire la frase a noi più gradita (ad esempio “Iscriviti via e-mail” o “Resta sintonizzato!”)

WordPress.com message – Costituisce il messaggio visualizzato agli utenti di WordPress.com riconosciuti (cioè che stanno navigando la piattaforma dopo aver effettuato il login con le loro credenziali. L’utente vedrà questo messaggio seguito dall’immagine di un tasto per l’esecuzione della sottoscrizione.

Non-WordPress.com message – Costituisce il messaggio che viene visualizzato ai lettori che non sono utenti di WordPress.com (o non hanno effettuato il login). L’utente visualizzerà questo messaggio seguito da un campo dove immettere l’indirizzo e-mail con cui ci si vuole iscrivere al servizio di notifica.

Subscription button – Costituisce il messaggio che vogliamo sia visualizzato nel bottone di sottoscrizione.

[NdT: diamo di nuovo uno sguardo alla corrispondenza tra la prima e la seconda immagine riportata nel post]

In caso i nostri lettori ci notifichino problemi con la sottoscrizione via e-mail è previstauna pagina per il troubleshooting del problema.


Chiarito questo aspetto vediamo cosa accade quando, visitando il blog della nostra lettrice come ‘kOoLiNuS’ – utente autenticato e riconosciuto dalla piattaforma WordPress.com, provo ad iscrivermi cliccando sul bottone del widget di sottoscrizione:

e poi cliccando:

E notiamo come sia cambiato graficamente il bottone, proprio per darci un feedback visivo del nostro cambiamento di ‘status’ da lettori occasionali ad iscritti.

Vediamo ora cosa accade quando visito il blog come utente ‘anonimo’, inizialmente il widget si presenta identico al precedente:

cliccando sul tasto di iscrizione:

una volta inserita la mia email mi viene richiesto di andare a controllare la Posta in Arrivo ed effettuare la verifica dell’iscrizione, questo ovviamente per evitare che ‘simpaticoni’ che conoscono il nostro indirizzo email ci iscrivano a qualunque sito venga loro in mente:

una volta eseguita la verifica (cliccando su un link generato dal sistema) visualizzeremo il segente messaggio:

Tutto chiaro?

--
Riferimento: Blog Subscription Widget.

Offrire il proprio feed RSS in formato PDF

Questo non è proprio un tema specifico della piattaforma, ma io ho il pallino dei feed, sono curiosissima ed ho l’abitudine di portarmi in giro le cose che voglio leggere offline (per esempio in treno) in formato PDF sul mio fido palmare. Magari qualcuno di voi là fuori sta pensando che sarebbe bello offrire i proprî contenuti in un formato “portatile”, magari anche solo alcuni, oppure state cercando un modo per mettere il vostro blog su carta. Per questo tipo di applicazioni si presta il formato PDF ed in rete sono presenti diversi servizî per la creazione di file PDF partendo da un feed RSS (o atom).
Wordpress.com, poi, offre un feed per ogni categoria o tag, oltre che per tutti i post ed i commenti, il che apre una serie di possibilità, come, per esempio, riunire i post di una categoria in un documento solo.

Io ho provato i seguenti servizî gratuiti online (se ne conoscete altri, fatevi avanti nei commenti):

Non ho provato, perché a pagamento, il servizio di Adobe Acrobat, ma immagino che sia ottimo.

Questi servizi hanno in comune il fatto di essere accessibili online (quindi non richiedono installazioni) e di essere gratuiti. Tutti forniscono un risultato in formato PDF, ognuno come può. L’unico servizio a richiedere una registrazione è xFruits, che però, in compenso, dà i risultati qualitativamente migliori ed offre uno spazio in cui archiviare i proprî PDF, amministrarli (con tanto di tag) e, volendo, renderli pubblici. Ma ora vediamo le caratteristiche:

Servizio Possibilità di inserire immagini Caratteri speciali (lettere accentate) Limite al numero di post Testo integrale del feed Funzioni extra
RSS2PDF.org No OK, problemi con gli apostrofi No No, solo le prime quattro righe di ogni post
rss2pdf.com Non al momento NOK, problemi con link all’inizio dei post No Campo per l’inserimento del titolo del file
RSS2 No NOK No Può generare un file “mescolando” fino a cinque feed
Feed2pdf No NOK No No, solo le prime tre righe di ogni post “permetti HTML”, però non ho capito la differenza
xFruits OK 10 Amministrazione dei file generati

Torna alla lista

Buon lavoro!

Dov’è il mio feed?

Feed icon da WikipediaOgni blog di wordpress.com ha “di serie” svariati feed (per chi non sapesse che cos’è un feed rimando alla pagina apposita): c’è un feed dei post, uno dei commenti, ma anche uno per ogni singola categoria. Il feed consente ai vostri lettori di “abbonarsi” al vostro blog o alla parte di esso che gli interessa ed è uno strumento molto potente per pubblicizzare il vostro blog. Prendendo spunto dalle FAQ di wordpress.com ho raccolto qui le informazioni più interessanti in forma di domanda e risposta:

  1. Qual è l’indirizzo del feed del mio blog?
    Il vostro blog ha più di un indirizzo, a seconda del contenuto:
  2. Perché i post nel feed del mio blog sono incompleti?
    Ci sono due possibilità: O avete scelto l’opzione “solo il riassunto” nelle impostazioni di lettura del blog, sezione Syndication Feed, oppure avete utilizzato il tag <!- -more- -> per “spezzare” il post e quindi nel feed appare automaticamente solo il testo prima di <!- -more- ->. (Vedi anche il post sulle impostazioni di base)
  3. È possibile utilizzare FeedBurner?
    Sì, è possibile, ma non è possibile fare un cosiddetto “redirect” del feed, quindi il vostro blog avrà sempre anche il feed originale all’indirizzo http://nome-del-blog.wordpress.com/feed/ e, in aggiunta, quello o quelli di FeedBurner.
  4. Posso vietare la pubblicazione del Feed?
    , ma solo rendendo “privato” il blog.*
  5. I post protetti da password vengono pubblicati nel Feed?
    No, i post protetti da password non vengono inseriti nel Feed*
  6. Come faccio per avere un feed atom?
    Basta aggiungere il suffisso atom/ all’URL del Feed. Per i post diventerebbe quindi: http://nome-del-blog.wordpress.com/feed/atom/
  7. Dove trovo delle icon per pubblicizzare il mio feed?
    Sulla FAQ “Put your feed in your sidebar” c’è una bella raccolta di icon colorate e di diverse dimensioni.

[Vedi anche: Feeds, stats, readers and more. e Could I have an Atom feed for each category (tag) please?]


Nota: Questa informazione è tratta dalle FAQ di WordPress.com e non è stata verificata personalmente.