WordPress.com ed i miglioramenti delle funzioni di Condivisione

L’autunno è una stagione di cambiamenti dopo la pausa estiva e i ragazzi di WordPress.com non si fanno trovare con le mani in mano. In questo articolo parleremo delle funzionalità e delle modifiche fatte alle opzioni di condivisione che la piattaforma rende disponibili.

Le funzionalità di Condivisione, sinora, hanno permesso solamente la connessione di un unico account per social network alla volta. Questo ha reso le cose complicate nel caso uno avesse la necessità di riportare la notizia su più spazi all’interno dello stesso social, ad esempio su due account Twitter (uno personale ed uno professionale) oppure su due Tumblr distinti.

Da qualche a tempo a questa parte questa limitazione è stata rimossa ed ora per ciascun social network supportato (FacebookTwitterTumblrYahoo!, e Linkedin) il pannello di configurazione dell’area Condivisione permette di collegare quanti account vogliamo.

Un’altra nuova funzionalità del pannello di Condivisione è quella di poter gestire i vari account tra utenti del blog nel caso di configurazioni multi-autorali. Piuttosto che costringere ciascun utente a collegare il proprio account sul proprio social network preferito, nel momento in cui si crea la connessione tra WordPress.com e LinkedIn (per esempio) verrà chiesto se questo dovrà essere disponibile a ciascun membro del blog o meno. In caso di risposta affermativa, indipendentemente da chi pubblicherà la notizia, questa potrà essere diffusa sullo spazio LinkedIn abilitato.

{Spero di esser stato chiaro nello spiegare questo passaggio, NdA}

È stato inoltre migliorato il processo di caricamento delle immagini quando la condivisione viene fatta verso Facebook. Le immagini ora sono caricate con una migliore qualità ed organizzate all’interno di uno specifico album se utilizziamo la funziona Condivisione di WordPress.com.

Trovate utili queste nuove funzionalità? Aspetto commenti!

importare da Tumblr in tre semplici passi

Negli ultimi mesi diverse piattaforme di blogging hanno chiuso o modificato le loro condizioni d’uso, questo ha comportato una consistente migrazione di utenti, e relativi siti web, sulla piattaforma WordPress.com che si sta contraddistinguendo per la sua affidabilità. Diversi hanno utilizzato tutta una pletora di servizi web per generare i file WXR necessari per importare i propri contenuti su WordPress.com.

Oggi vedremo come il processo di migrazione da Tumblr a WordPress.com sia stato semplificato dal team di sviluppo.

Autenticazione su Tumblr

Per importare il proprio tumblelog su WordPress.com ci basterà andare nella sezione Strumenti della nostra Bacheca e quindi selezionare lo strumento Importa, qui potremo vedere un’apposita opzione per Tumblr. Ovviamente per farlo dovremo già aver creato un blog, dopo esserci iscritti qui sulla piattaforma.

Clicchiamo quindi sul link per iniziare la procedura ed iniziare l’importazione, immettiamo le credenziali di accesso per Tumblr e quindi selezioniamo l’opzione di Connessione a Tumblr.

Inizia l’importazione

L’importatore inizierà ad analizzare l’elenco degli articoli pubblicati su Tumblr e quindi te ne proporrà l’elenco per farti selezionare quali importare. Selezione Importa questo blog per iniziare il processo.

Una volta iniziato, il processo d’importazione verrà mostrato nella pagina d’importazione e si riceverà un’email di notifica del completamento del processo. Il team di sviluppo ha lavorato duramente per rispettare l’importazione del formato di ogni articolo pubblicato su Tumblr. I video caricati direttamente su Tumblr vengono importati su VideoPress mentre gli altri contenuti sono inglobati facendo uso degli  shortcode propri di WordPress.com. Nei casi in cui il programma di importazione non riesca ad importare correttamente qualcosa, questo verrà notificato nell’email di resoconto del processo di importazione in modo da essere sottoposto alla nostra attenzione.

Se si è abilitata la funzione di personalizzazione del dominio per il proprio spazio Tumblr (ad esempio you.com invece di you.tumblr.com), allora dovremo accertarci di disabilitare temporaneamente il dominio mentre il processo di importazione viene elaborato. Ricordiamo che questo può essere fatto dalla Dashboard di Tumblr e cliccando su Settings e quindi de-selezionando il box “Use a Custom Domain”:

A questo punto potremo voler abilitare il Domain Mapping di questo nostro nuovo blog su WordPress.com in modo che i nostri lettori possano continuare ad usare la stessa URL per raggiungere il nostro sito.

Personalizziamo il nostro nuovo sito

WordPress.com da diversi mesi supporta i Post Formattati che permettono una caratterizzazione visiva tra i post a seconda della loro natura (audio, immagine, video, galleria d’immagini, citazioni, status) nel nostro blog. Potremmo voler quindi valorizzare il nostro sito con qualcuno dei temi abilitati per i post formattati all’interno della gallery di temi di WordPress.com, mentre il processo d’importazione viene eseguito.

Come sempre contattiamo il Supporto in caso di qualche problema diversamente non risolvibile.


Riferimento: import from Tumblr in 3 easy steps