il Blogroll è morto. Lunga vita al Blogroll.

Emergo dal silenzio cui avevo lasciato questo blog per rendervi partecipo di una ‘scoperta‘ fatta qualche tempo fa leggendo il blog di Lorelle VanFossen, probabilmente la principale divulgatrice non tecnica nel mondo di WordPress, circa la morte dei Blogroll in WordPress.

Il post di Lorelle parte con questa semplice citazione:

The Links section was removed from the core WordPress.org software, which means that it will probably be removed from WordPress.com soon.
In preparation for that, new blogs no longer display the Links section.
- MacManx, Automattic Happiness Engineer

Un utente, infatti, lamentava il fatto di non visualizzare più la pagina del Link all’interno della propria Bacheca e gli veniva risposto che, data la rimozione della funzionalità nel codice prodotto dalla versione Open Source della piattaforma, questa fosse stata rimossa anche dalla piattaforma WordPress.com per i nuovi blog.
Questo fatto, ancora, non è un buon segnale sul futuro della funzionalità per tutti gli utenti, visto che Automattic non ha alcun interesse (o guadagno) nel supportare feature dismesse ed oggi è quasi certo che WordPress 3.5 non avrà più il componente Link Manager al suo interno.

Se masticate l’inglese consiglio la lettura del paragrafo “The History of Blogrolls, Links, and Link Management in WordPress” all’interno dell’articolo di Lorelle citato in apertura di articolo.

Passiamo quindi ora ad esaminare una possibile strategia per il backup dei nostri link, preparandoci alle modifiche a venire.

Per tutti quelli che hanno il sito ospitato su WordPress.com potremo procedere in due modi:

  • Banalmente copiamo ed incolliamo il contenuto della nostra sezione con l’elenco dei link/blogroll in un editor di testi che ne mantenga la formattazione HTML, dopo di che potremo ricopiarli altrove, in una nuova pagina del nostro sito o all’interno di un widget di testo, ad esempio;
  • Se si possiede una minima familiarità con la manipolazione dei file XML, potremo ottenere automaticamente un’elenco dei nostri link in tale formato inserendo nella barra degli indirizzi del browser un indirizzo web formato dal nome del nostro dominio seguito da wp-links-opml.php dunque, ad esempio http://example.com/wp-links-opml.php . Con un semplice File > Salva con nome otterremo una copia di questo file sul nostro hard disk, pronta a successive modifiche. [*]

In caso utilizziamo una versione self-hosted del CMS WordPress abbiamo a disposizione altre scelte, ad esempio quelle d’uso di alcuni plugin che rimpiazzano sin d’oggi le funzionalità del morente Link Manager, ad esempio:

Volendo si possono usare i link anche all’interno dei Menu Personalizzati, ma tale uso mi pare abbastanza di nicchia e francamente inutile allorquando il nostro blogroll fosse corposo.


[*] ==> leggete attentamente il consiglio lasciato da Igor nei commenti!


  1. Un piccolo appunto: l’esportazione del file XML come descritta esporta soltanto i link non privati (quelli contrassegnati con visibile” = Si), mentre quelli con “no” non vengono esportati.


Lascia un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...